I 5 posti più nascosti, insoliti e segreti di Bruxelles

I 5 posti più nascosti, insoliti e segreti di Bruxelles
strada di porcellana (c) Karmakolle Wikipedia

I 5 luoghi turistici insoliti di Bruxelles

Vieni a visitare Bruxelles e sei più il tipo che vuole vedere ciò che gli altri non hanno visto? Appassionato di storia, vicoli ciechi e case nascoste e insolite? Piccoli vicoli ciechi e vicoli lontani dal grande pubblico? È perfetto ! Questi posti a Bruxelles di solito non sono visti da chi visitare Bruxelles in un giorno.

Segui la guida, andremo alla scoperta di questi luoghi nascosti e segreti di Bruxelles.

Se sei interessato a questo tema, non perdere neanche:

1. La Casa dei Pellegrini

Che ne dici di vedere una villa risalente al 1905? Per il momento, l'architetto ha optato per un layout piuttosto insolito e innovativo spazi interni. In sostanza, il progetto prevedeva una villa molto più piccola di quella che conosciamo oggi. Fu nel 1927 che un farmacista (Eugène Pelgrims) acquistò la casa e chiamò l'architetto Fernand Petit per ampliarla e modificarla.

Oggi, questo progetto è un veri e propri gioielli architettonici di Saint-Gilles. Nascosto all'ingresso del parco Pierre Paulus, il suo stile Art Déco l'interno aspetta solo di essere visitato. Da non perdere l'incredibile giardino d'inverno con le sue piante esotiche.

 

Luogo nascosto a Bruxelles Maison Pelgrims rue de parms (cà Photo Amliorative Wikicommon
Luogo nascosto a Bruxelles Maison Pelgrims rue de parms (cà Photo Amliorative Wikicommon

Rue de Parme 69, 1060 Saint-Gilles- Bruxelles

 

2. Ageadio

Sapevi che un tempo questo posto era tenuto segreto? Fino al XX secolo è stato il luogo delle feste di Bruxelles per eccellenza. Oggi questo tesoro insolito nascosto e fuori dall'ombra e ti fa sognare ! scala dentro marmo, motivi floreali, pappagalli colorati sulle pareti, … L'Egidio, un luogo ricco di storia, L'Egidio si trova a Saint-Gilles sul Sagrato Non perdetevi il suo grande salone che un tempo ospitava rappresentazioni e spettacoli impressionanti: il suo stile moresco vi darà l'impressione di trovarvi in ​​un palazzo arabo. Ulteriori informazioni qui

Se negli anni '80 era caduto nell'oblio, oggi questo luogo è vivo e vegeto!

L'insolito Aegedium a Saint-Gilles (c) Anthony Rauchen, KORBO, immagine Wikicommon
L'insolito Aegedium a Saint-Gilles (c) Anthony Rauchen, KORBO, immagine Wikicommon

Parvis de Saint-Gilles 18, Saint-Gilles

3. L'ultimo pezzo del muro di Bruxelles – La torre nera

Se vuoi vedere il vecchio muro di Bruxelles, non è rimasto molto. Diremmo anche che la soluzione migliore è andare a vedere "The Black Tower". È uno degli ultimi resti conservati delle prime mura medievali di Bruxelles. Risale all'inizio del XIII secolo. Lo troverai proprio dietro la chiesa di Sainte-Catherine. Lo sapevi che nel 13° secolo fu trasformato in osteria? Si chiamava "In de Toren". Se passate vicino a pranzo, sappiate che si trova poco distante da Place Sainte-Catherine, il posto ideale dove mangiare pesce a Bruxelles

La Torre Nera (c) EmDee Wikipedia
La Torre Nera (c) EmDee Wikipedia

Place Sainte-Catherine 29, 1000 Bruxelles

4. Rue Porselein, una delle strade più belle di Bruxelles

Se passi per Anderlecht (ad esempio per acquistare cioccolatini di fabbrica), è una deviazione da non perdere. Potrebbe essere la strada più bella di Bruxelles. Dietro questo nome di strada piuttosto atipico. Sembra che il suo nome deriverebbe quindi da portulaca (o porcelane)… pianta commestibile. Niente a che vedere con la "porcellana". Sembra che un tempo la pianta fosse presente in questa strada. Prima di possederla era chiamata "la stradina che collega la chiesa alla via principale", un po' più a lungo, ma una volta lì, il nome assume tutto il suo significato! Facciate colorate, vale la deviazione!

strada di porcellana (c) Karmakolle Wikipedia
strada di porcellana (c) Karmakolle Wikipedia

 

4. Rue de la Cigogne, un vicolo cieco vicino a Place Sainte-Catherine

Se in francese si chiama “La rue de la Cigogne”, in olandese è meno facile da pronunciare: Ooievaarstraat. A volte è anche chiamato "Impasse de la Cigogne" ma questo secondo nome non è corretto. Non mancherete di percorrere questa corsia di 70 metri recintata alla fine.

Con il bel tempo, non ti sembrerebbe di essere nel centro di Bruxelles... È piuttosto raro vedere persone in centro sedute per strada a chiacchierare con i vicini. È bello vedere. Se cerchi l'ingresso, lo troverai "Rue Rempart des Moines". Dovrai attraversare un piccolo portico. Nota all'ingresso, la statua che vedrai non è altro che Saint-Roch, il protettore della peste

Rue de la Cigogne a Bruxelles (c) Foto Goris Wikicommons
Rue de la Cigogne a Bruxelles (c) Foto Goris Wikicommons
pierre

pierre

Appena un piede nella capitale belga, Pierre lancia "InsideBrussels.be", l'idea è semplice: "Cosa fare? Dove andare a mangiare o bere qualcosa?". Imprenditore nel cuore, questo non è il suo primo progetto! Lontano da lì. Come il vino, nel tempo il progetto migliora! Pierre non esitate a condividere i suoi preferiti e i suoi migliori indirizzi di ristoranti a Bruxelles che potrebbe consigliarvi ad occhi chiusi.